Progetto Farmaco Amico | Fondazione ANT Italia Onlus

Progetto Farmaco Amico

Farmaco Amico
ANT partner del progetto di recupero di farmaci non scaduti

Medicinali ancora utilizzabili

La Fondazione ANT è partner dell’iniziativa Farmaco Amico, un innovativo progetto di recupero dei farmaci non scaduti, che verranno destinati a Enti no profit. ANT sarà la prima beneficiaria del progetto, e curerà la parte organizzativa, con la contestuale selezione dei prodotti, attraverso proprio personale qualificato, anche composto da Volontari. Il Progetto – promosso da Hera, da sempre sostenitore delle attività della Fondazione – ha coinvolto diverse prestigiose realtà locali: il Comune di Bologna, Last Minute Market (società spin-off dell’Università di Bologna), l’Ordine dei Farmacisti, l’Azienda USL di Bologna, Ascomfarma, Federfarma e AFM, con l’obiettivo di creare una rete solidale sul territorio.

I medicinali raccolti nell’ambito del Progetto Farmaco Amico potranno essere depositati dai cittadini in appositi contenitori messi a disposizione da Hera, presso un primo gruppo di farmacie di Bologna che hanno aderito all’iniziativa. Il progetto, una volta avviatosi, prevederà il coinvolgimento di ulteriori farmacie, in grado di coprire capillarmente tutto il territorio del Comune di Bologna. Sarà ANT, attraverso gli operatori del proprio Servizio Famiglia, a raccogliere e selezionare i farmaci (secondo le indicazioni e modalità previste dalla normativa AIFA e sulla base delle segnalazioni di farmacovigilanza inviate dall’Azienda Usl di Bologna), ed infine disporne l’utilizzo a favore dei propri assistiti e di altre realtà del no profit.

Per poter essere inseriti nel circuito di riutilizzo, i farmaci dovranno possedere dei precisi requisiti, tra i quali una validità residua di almeno 6 mesi e le confezioni in un ottimo stato di conservazione, con lotto e scadenza perfettamente leggibili. Saranno invece esclusi i medicinali che richiedono particolari precauzioni per la loro conservazione, come la catena del freddo, quelli di solo impiego ospedaliero, gli eventuali farmaci stupefacenti e quelli con la stampigliatura “campione omaggio”.

Hera, oltre a mettere a disposizione i contenitori, garantirà anche il servizio di ritiro presso ANT dei farmaci recuperati ma non utilizzabili e quindi destinati allo smaltimento come rifiuto. Sosterrà inoltre i costi relativi all’attivazione e monitoraggio del progetto, nonché la campagna informativa. L’Ordine dei Farmacisti di Bologna ha aderito al progetto fornendo il proprio impegno per promuovere l’iniziativa e affiancare la Fondazione ANT per la selezione dei farmaci recuperati.  Coordinamento, monitoraggio e supervisione sono affidati a Last Minute Market, società che ha creato un modello per il recupero dei generi alimentari e ha poi esteso i propri servizi anche ad altre categorie di beni, quali, appunto, i prodotti parafarmaceutici e i medicinali e che da un paio di anni, con Hera, recupera il cibo delle mense dell’azienda.

Farmaco Amico si inserisce pienamente in un’esperienza concreta di responsabilità sociale, costruita sui valori della Solidarietà e della Sussidiarietà, e pienamente condivisa a livello territoriale. Le risorse che vengono riutilizzate sul territorio provengono, infatti, dal territorio stesso, creando quindi un circuito virtuoso. Sotto il profilo strettamente economico, il progetto sviluppato permette inoltre di recuperare risorse non solamente a beneficio di enti no profit, ma anche del sistema sanitario regionale e, più in generale, della collettività nel suo insieme.

 pdf_28-03-11

Volantino con l’elenco delle farmacie aderenti presso le quali è posizionato il contenitore

 

 

pdf_28-03-11

Indicazioni per il corretto conferimento di farmaci ancora utilizzabili

Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.Aggiorna ora

×